Urlopop_logo_temp6

Maurizio di Maggio - La voce che incanta!

17837733_10212991938859148_1805220751_o

Vi è mai capitato di essere particolarmente affascinati da una voce? Ci sono delle voci che ti trasmettono qualcosa in più rispetto ad altre, che hanno un tale potere da superare largamente quello delle argomentazioni. La voce del nuovo ospite è così, potente e allo stesso tempo ricca di mille sfumature. Così diversa, così unica, così significativa che l’ha portata direttamente a Radio Monte Carlo, la Radio Italiana del Principato di Monaco.
Disc jockey, conduttore radiofonico italiano, giornalista con una profonda passione per i viaggi che lui ha saputo trasformare in una vera e propria attività: un format radiofonico InviaggioconDiMaggio.

URLOPOP - Chi è Maurizio di Maggio?

MAURIZIO – Faccio il dj dal 1978, anche se ho fatto un po’ di tutto in giro per il mondo, ma ancora prima sono un ragazzo del nord-ovest italiano che é diventato un ragazzo del sud-est francese. Mi sono spostato in linea d’aria di 300 km, non di più, cambiando completamente la mia vita. Ero un ragazzino che faceva il liceo classico e siccome avevo dei problemi con delle ragazze a farmi notare, ho deciso di diventare dj, visto che al epoca quelli che piacevano alle ragazze erano tutti o musicisti o djs.

URLOPOP - Di che periodo stiamo parlando?

MAURIZIO – Siamo negli anni 70! (Ride) I musicisti devono studiare, serve un talento particolare e tutto il resto, invece i dj se hanno una buona parlantina ancora se la cavano! Ho cominciato a comprare tutto il materiale possibile e immaginabile sulla musica, seguivo le riviste musicali del settore. Sono riuscito ad entrare in una radio privata e da li non mi sono più fermato. Ho cominciato a fare un po’ di speakeraggi , doppiaggi (ho studiato il doppiaggio) ho fatto un esperienza in televisione ad Aosta, però la radio è la cosa che mi gratifica di più. Parlare alla radio mi stimola, comunicare con delle persone, raccontare delle storie é la cosa più bella del mondo secondo me. Gli altri gradini possono essere stati il passaggio da pesce grosso in un giro piccolo a pesce piccolo in un giro grosso.
Ad un certo punto della mia vita, stiamo parlando degli anni 80 questa volta, facevo dj in discoteca e poi andavo a lavorare in radio Torino International e poi la sera andavo di nuovo a mettere i dischi in discoteca.

URLOPOP - Eri bravo come il dj?

MAURIZIO – Diciamo che ero bravino…

URLOPOP – Come è che arrivato il salto di qualità?

MAURIZIO – È arrivato tramite un provino, grazie della domanda! (ride di nuovo) Il salto di qualità è arrivato, questo lo dico a tutti i ragazzi che non devono mai perdere le speranze, assolutamente in una maniera normale attraverso un provino. Ho provato a mandare una mia trasmissione registrata su casetta a tre radio – una era Radio Deejay che non mi ha mai risposto, un'altra era Radio 101, che non mi ha mai risposto, la terza era Radio 105 che mi ha risposto ma mi ha detto che su 105 erano al completo però stavano ingaggiando per Radio Monte Carlo… E io mi sono detto “ma che peccato! andiamo a Montecarlo, dai!” Mi hanno fatto un contratto per un anno, ma eccomi, sono ancora qua!

ULOPOP - Da quanti anni sei a Montecarlo?

MAURIZIO – Sono arrivato nel 1988. Questo sarà il ventottesimo anno. Sono stato residente nel Principato di Monaco per ben dodici anni, ma non essendo ricchissimo, il fatto di non pagare le tasse non mi serviva un granché, quindi ho comprato la casa nei dintorni su Cap Martin.

URLOPOP - Quanto lontano abiti dal mare?

MAURIZIO - Mi basta infilare le scarpe da ginnastica, scendere per le scalette e sono in riva al mare, posso camminare sugli scogli e fare tutto il giro.

URLOPOP –  Dunque, sei contento e soddisfatto della tua vita?

MAURIZIO – Nessuno è mai stracontento e soddisfatto della propria vita, perché si può sempre sperare in meglio, però certo non posso lamentarmi. Credo di aver fatto le scelte giuste, questo lo dico anche per i ragazzi, quelli giovani che stanno cercando una via di fuga dal nostro paese. Io sono andato via dall’Italia molto presto, amo profondamente l’Italia, però se non tenti la tua chance quando sei giovane… male che vada puoi sempre ritornare.

URLOPOP – Ci torni spesso in Italia?

MAURIZIO – Ci torno abbastanza spesso, ma non mi basta mai.

URLOPOP - Parliamo del tuo lavoro in Radio Monte Carlo.

MAURIZIO – Durante la settimana sono sempre in onda dalle 20 alle 22, mentre la domenica dalle 19 alle 22. Non faccio solo radio, collaboro anche con la televisione del Principato di Monaco, conduco una rubrica settimanale in lingua italiana, MC Info. Ogni martedì preparo le interviste con personaggi che passano per il Principato di Monaco, legati comunque alla quotidianità degli italiani. Nel principato ci sono circa 8.000 residenti italiani, su un totale di 30.000 abitanti. E poi ci sono 40.000 persone che arrivano ogni giorno per lavorarci. Il tutto in uno spazio poco più grande di due chilometri quadrati, é una situazione molto piccola che si eleva in altezza per riuscire a trovare i spazi.

URLOPOP - Come si chiama la tua trasmissione?

MAURIZIO – In ViaggioconDiMaggio.

URLOPOP – Quindi, parliamo di viaggi?

MAURIZIO – Non solo, io amo definire la mia trasmissione travelers friendly, trattiamo sempre degli argomenti relativi al mondo, a posti che si possono visitare, a come si sta dalle altri parti. Sono delle notizie che arrivano da tutte le parti de mondo che io integro con esperienze diverse. Ho girato abbastanza anche io ma non ho visto tutto il mondo, quindi sono curioso soprattutto dei posti che non ho visitato e poi cè la musica...

URLOPOP – La selezioni tu la musica che va in onda nella tua trasmissione?

MAURIZIO - No, la musica è tutta selezionata dall’ufficio musica di Radio Monte Carlo. Tutto quanto viene scelto, filtrato in modo tale da non essere ripetuto, deve essere piuttosto omogeneo. È un gran lavoro che i ragazzi dell’ufficio musica di radio Monte Carlo fanno davvero molto bene. Devo dire che non tutti i pezzi scelti da loro mi piacciono, soprattutto dopo Sanremo, raramente mi piace qualcosa di Sanremo, però per il resto è una musica interessante, musica adulta, musica che è nelle mie corde.

URLOPOP - Quale il sogno di Maurizio Di Maggio?

MAURIZIO – Essere costantemente in viaggio. Ho proposto diverse volte una trasmissione che mi consentisse di viaggiare. La radio non è come la televisione che ha bisogno di una troupe, la radio la puoi fare anche con un telefonino. A me piacerebbe essere costantemente in giro e poter trasmettere dalle mete lontane. Sono attrezzatissimo, ho già fatto delle prove della trasmissione in giro per il mondo, basta infilarsi con la testa nell’armadio con il microfono mettendo un po’ di asciugamani intorno, tipo cabina!

URLOPOP - Un bellissimo effetto studio!

MAURIZIO – La voce se viene processata bene risulterebbe gradevole.

URLOPOP - E se sei a Fuerteventura, con tutto quel vento che cè? Come faresti a fare la registrazione?

MAURIZIO – Ci vorrebbe una doppia cabina armadio! Sarebbe un bel progetto per far sognare la gente, la gente ha bisogno di evadere dalla quotidianità. Sarebbe più una condivisione del viaggio che una affermazione tipo, io sono un celebrità, io sono qua!

URLOPOP - Ti senti un vip?

MAURIZIO – Esattamente il contrario, sono un anti-vip per eccellenza, anzi, sono una voce, prima di tutto. Mi si riconosce, per esempio, quando sono nel ascensore e dico: A che piano va, signora? (pronuncia la frase con una voce impostata), sempre se ascoltano la Radio Monte Carlo.

URLOPOP - Chiudiamo la nostra intervista con qualcosa che magari ancora non è stato detto o scritto su di te?

MAURIZIO – Le donne del est! Questo non lo mai detto a nessuno! Ho sposato una ragazza francese però di origini italiani, ma sono affascinato dalle donne dell’est per i loro zigomi alti, per i loro occhi chiari e perché hanno una mentalità diversa. Sono stato innamorato di una donna russa che tra altro mi ha lasciato. Credo che le donne del est sono molto interessanti ma non devi mai dire loro che le ami perché nel momento in cui lo dici, prendono il controllo e ti lasciano.

URLOPOP - Dici?

MAURIZIO – Si, questa è la mia personalissima opinione. Sono molto interessato alla cultura russa. In passato ho anche lavorato sulle navi da crociera come animatore e dj assieme a Piero Chiambretti, Mario Zucca per la Black Sea Shipping Company che faceva base a Odessa, quando ero ventenne. Il personale era tutto russo mentre lo staff di intrattenimento era italiano, e da li che ho cominciato a guardare le ragazze russe e parlare un pochino il russo.

URLOPOP - Sono passati tantissimi anni da quel episodio quando sei stato lasciato da quella donna russa.

MAURZIO – Sarà proprio perché mi ha lasciato lei… Uh, che crudele, con degli occhi bellissimi, di ghiaccio.

17842127_10212991966339835_1278184835_n
17858273_10212991994740545_1604114053_o
17841923_10212991994420537_306870885_n%281%29